LTE - De Grandis Paolo

Vai ai contenuti

Menu principale:

LTE

Digitale Terrestre


                               

LTE (Long Term Evolution) è il nuovo standard di trasmissione dati (internet ad alta velocità per Tablet e smartphone), che utilizzerà oltre alle frequenze dei 900 Mhz e 1800 Mhz, anche la parte alta della banda UHF, detta degli 800 Mhz, cioè dal canale 61 al canale 69 UHF , canali che dopo il passaggio a livello nazionale alle trasmissioni in formato digitale terrestre, sono stati liberati dalle frequenze televisive e vendute ai gestori della telefonia mobile.

Ciò che potrebbe succedere con le trasmissioni LTE a regime, in alcune zone, in prossimità delle celle telefoniche, è il disturbo della ricezione dei canali televisivi digitali sulla parte alta della banda, come già dimostrato dopo appositi studi e simulazioni fatti dai vari gestori ed enti che si occupano di questa nuova problematica, soprattutto a livello di impianti condominiali, dove è presente una centralina amplificatrice che data l'alta potenza delle trasmissioni LTE rispetto alle trasmissioni tv digitali, potrebbe essere saturata in livello, compromettendo quindi la ricezione di buona parte dei canali tv.

Come contromisura per ovviare a questo problema, sono stati progettati e costruiti degli appositi filtri LTE che inseriti tra antenna UHF e centralina amplificatrice, evitano la saturazione del segnale.

L'installazione di questi filtri con più o meno pendenza, cioè attenuazione, viene decisa dall'installatore dopo un'apposita misurazione strumentale e studio della situazione, inoltre in particolari circostanze, potrebbe essere necessario spostare fisicamente l'antenna UHF per impedire che la cella telefonica nelle vicinanze, vada a disturbare il segnale in ricezione.
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu